Tu sei qui: Home Biblioteca digitale Per chi pubblica
Share |

Per chi pubblica

Strumenti e risorse per la valutazione della ricerca scientifica

La valutazione della ricerca è un aspetto sempre più importante e strategico per il mondo accedemico.

Dopo la pubblicazione, è fondamentale per un autore poter valutare come il proprio lavoro venga recepito dalla comunità scientifica e che tipo di distribuzione abbia.

Gli indicatori bibliometrici possono essere sfruttati dagli autori per orientarsi con maggior consapevolezza tra le riviste scientifiche e gli editori specializzati. Sono inoltre utilizzati dagli enti di ricerca per capire come indirizzare le proprie risorse.

Le banche dati citazionali forniscono informazioni sul valore di impatto di ogni singola pubblicazione scientifica, così come anche sulla produzione complessiva di un ricercatore, di un laboratorio, di un dipartimento e di un intero ateneo.

Contratti con gli editori: diritti e doveri nell'uso delle pubblicazioni

È importante per chi pubblica essere a conoscenza della normativa vigente su diritto d'autore e copyright e conoscere le politiche editoriali dei singoli editori. La lezione on-line tenuta da Antonella De Robbio in occasione del Moodlemoot 2014 sintetizza le principali applicazioni della normativa sul diritto d'autore. Collegati a You Tube per visualizzare il video.

In ambito digitale, alcuni editori permettono la pubblicazione di articoli su archivi aperti, altri la permettono solo a certe condizioni, altri ancora la vietano. Per orientarsi esistono alcuni utili strumenti.

Open access: accesso aperto alla letteratura scientifica

Policy sull’Accesso Aperto alla letteratura scientifica dell'Università degli studi di Padova” approvata dal Senato Accademico l'8 giugno 2015.

L'Open access, nato originariamente come movimento all'interno del mondo accademico, promuove la condivisione e la diffusione del sapere scientifico attraverso il libero accesso ai risultati della ricerca.

Questo movimento è sostenuto dall’Unione Europea e, in Italia, dalla CRUI (Conferenza dei  Rettori  delle  Università  Italiane) che  si  è  attivata  per  supportare gli  atenei  italiani  nel  processo  di  adeguamento con  interventi  finalizzati  alla  realizzazione  di policy e regolamenti sull’Accesso Aperto alla letteratura scientifica.

L’Università degli studi di Padova fa propri i principi dell’accesso pieno e aperto alla letteratura scientifica e promuove la libera disseminazione in rete dei risultati delle ricerche prodotte in Ateneo, per assicurarne la più ampia diffusione possibile, come definito nel proprio Statuto [Titolo III, Art. 56, Comma 3] e dalla "Policy sull’Accesso Aperto (Open Access) alla letteratura scientifica" approvata dal Senato Accademico l'8 giugno 2015.

Attraverso la pubblicazione OA si garantisce:

  • il libero accesso ai risultati della ricerca, senza le restrizioni previste dalle licenze tradizionali
  • la condivisione e la crescita della conoscenza scientifica
  • la trasparenza nell'uso dei finanziamenti pubblici

Le strategie di pubblicazione all'interno del movimento Open Access sono due:

  • l'autoarchiviazione su archivi aperti: banche dati che raccolgono i lavori di ricerca  depositati dagli autori (Green road);
  • la pubblicazione su riviste ad accesso aperto, che garantisco la peer review ma senza le restrizione previste dalle licenze tradizionali (Gold road).

Norme redazionali

Nella seguente tabella sono elencati i principali editori scientifici nazionali e internazionali e le rispettive norme redazionali.

Azioni sul documento
Share |