Tu sei qui: Home Biblioteca digitale Per chi pubblica Archivio Open Access: accesso aperto alla letteratura scientifica
Share |

Open Access: accesso aperto alla letteratura scientifica

Accesso aperto alla ricerca

L’Open Access (Accesso Aperto) è un movimento nato all’interno del mondo accademico che mira a favorire la condivisione e la crescita della conoscenza scientifica attraverso il libero accesso ai risultati della ricerca, senza le restrizioni previste dalle licenze tradizionali.

Più un articolo viene letto e più è citato

I lavori di ricerca depositati negli archivi istituzionali e pubblicati su riviste Open access  vengono letti da una platea più ampia, quindi vengono citati di più rispetto agli articoli delle riviste a pagamento. In questo modo aumentano la visibilità e l’impatto dell’autore.

La Commissione europea e l'Open Access

La Commissione Europea sostiene la pubblicazione in modalità Open Access dei risultati di ricerche finanziate dalla CE e fornisce infrastrutture e linee guida per il deposito negli archivi istituzionali ad accesso aperto. http://www.openaire.eu/

L'OA è ad oggi la principale modalità di pubblicazione prevista dai mandati di enti e istituzioni finanziatrici di progetti di ricerca nazionali ed europei.

In particolare, per i progetti finanziati nell'ambito nel programma quadro "Horizon 2020. The Eu framework programme for research and innovation", l'Accesso Aperto come modalità di disseminazione delle pubblicazioni finanziate nell'ambito del programma diventa obbligatorio, così come previsto dalla clausola 29.2 del Multi-beneficiary Grant Agreement: "Each beneficiary must ensure open access (free of charge online access for any user) to all peer reviewed scientific publications relating to its results." Per ottemperare a questa clausola ciascun beneficiario di finanziamenti UE dovrà quindi assicurare l'accesso aperto a tutte le pubblicazioni "peer reviewed" che presentano i risultati dei progetti finanziati.

Come rispettare il mandato di pubblicazione OA richiesto dagli enti finanziatori

Accesso aperto alle pubblicazioni scientifiche: istruzioni per l'autore. In questa sezione  il ricercatore potrà trovare alcune utili indicazioni operative per ottemperare alla clausola sull'accesso aperto prevista dalla Commissione europea e dai principali enti e istituzioni finanziatrici nazionali ed internazionali.

Istituzioni e Università  supportano l’Open Access

Nell’ambito universitario italiano, la CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) ha emanato precise linee guida, sviluppate nell’ambito del gruppo di lavoro  nazionale sull'Open access.

Policy dell'Università degli studi di Padova sull'Accesso Aperto alla letteratura scientifica

Anche l'Università di Padova, tra i primi Atenei firmatari della Dichiarazione di Messina (il documento di adesione delle Università italiane alla Dichiarazione di Berlino, l'atto formale di avvio del movimento Open Access), fa propri i principi dell’accesso pieno e aperto alla letteratura scientifica e promuove la libera disseminazione in rete dei risultati delle ricerche prodotte in Ateneo, per assicurarne la più ampia diffusione possibile, come definito nel proprio Statuto [Titolo III, Art. 56, Comma 3] e dalla "Policy sull’Accesso Aperto (Open Access) alla letteratura scientifica" approvata dal Senato Accademico l'8 giugno 2015.

l'Università di Padova è inoltre attiva nel promuovere l'accesso aperto alla letteratura scientifica organizzando iniziative  di formazione periodiche   sull'accesso   aperto,  nonché eventi  pubblici,  quali  convegni  e  seminari,  di  sensibilizzazione  sul principio dell’ Accesso Aperto.

Le due modalità per l'Accesso Aperto (OA)

 

Autoarchiviazione - GREEN ROADPubblicazione in riviste ad Accesso aperto- GOLD ROAD

Deposito negli archivi elettronici istituzionali o disciplinari da parte degli autori delle loro pubblicazioni scientifiche (pre-print, post-print o versione digitale editoriale, nel rispetto del diritto d'autore).

Possono essere previsti periodi di embargo.

GOLD OA - pubblicazione in riviste OA peer reviewed senza nessuna quota "fee" per la pubblicazione

GOLD APC - pubblicazione in riviste OA peer reviewed o riviste ibride tramite pagamento di una fee (APC - Article processing cost)

 

L'autoarchiviazione negli archivi elettronici istituzionali - GREEN ROAD

E’ possibile rendere disponibile il proprio lavoro a tutta la comunità scientifica internazionale attraverso l’auto-archiviazione negli archivi elettronici istituzionali ad accesso aperto. Essi garantiscono la conservazione a lungo termine e la  valorizzazione della produzione scientifica dei membri dell’istituzione.

Per depositare il proprio lavoro negli archivi istituzionali in stato di bozza o una rielaborazione post-pubblicazione l’autore può accordarsi preventivamente con il suo editore e trattenere per sé alcuni diritti.

Padua Research Archive

Padua Research Archive (PRA) è l’archivio istituzionale della produzione scientifica dell’Università degli Studi di Padova che ha lo scopo di raccogliere, documentare, conservare e pubblicare, anche ad accesso aperto, tutti i prodotti della ricerca dell’Ateneo.

Padua Research Archive utilizza la piattaforma IRIS (Institutional Research Information System) sviluppata da Cineca e da luglio 2015 sostituisce U-GOV Ricerca.

Il passaggio da un catalogo chiuso ad uno aperto è in linea con l’orientamento generale, a livello nazionale ed internazionale, di favorire la disseminazione in rete dei risultati delle ricerche assicurandone la più ampia diffusione possibile.

Maggiori informazioni e relativa documentazione sulle modalità di accesso alla piattaforma PRA, sulle modalità di deposito dei lavori di ricerca sono disponibili sul sito Unipd.

Padua@Research

Padua@Research è il nome dell’archivio istituzionale dell’Università di Padova implementato dal Sistema Bibliotecario di Ateneo per il deposito a norma di legge delle tesi di dottorato. L’archivio ospita inoltre documenti in formato elettronico depositati su base volontaria da docenti e ricercatori patavini e loro collaboratori.

Il Sistema Bibliotecario di Ateneo garantisce assistenza agli autori in tutte le fasi dell’auto-archiviazione e un’informazione aggiornata sulle tematiche del diritto d'autore in Italia ed Europa.

Pubblicazione in riviste ad Accesso aperto- GOLD ROAD

Editoria Open Access

Alcun i editori pubblicano riviste ad accesso aperto e gratuito per il lettori, spesso con peer-reviews. Queste pubblicazioni sono regolarmente censite nelle principali banche dati bibliografiche e citazionali e hanno un impact factor ufficiale; Web of Science, Scopus, PubMed Central, Google Scholar indicizzano migliaia di riviste Open access e ne favoriscono la consultazione sviluppando nuove e sempre più efficaci funzionalità di ricerca.

Editoria ibrida

I principali editori scientifici stanno gradualmente adottando la modalità Open access accanto a quella a pagamento. Da un lato viene sempre garantito il filtro dei revisori scientifici, dall’altro si permette agli autori – in base a contratti che variano da rivista a rivista – di pubblicare i loro lavori con accesso aperto a tutti. Per saperne di più: Sherpa Romeo

Approfondimenti

Azioni sul documento
Share |