Tu sei qui: Home Chi sei Suggerimenti Come leggere e redigere una bibliografia
Share |

Come leggere e redigere una bibliografia

Che cos'è una bibliografia? La bibliografia è un elenco di tutti i documenti (libri, capitoli, articoli) consultati nel corso della ricerca (sia in formato cartaceo che elettronico) che vengono individuati in pochi dati essenziali (autore, titolo, editore, anno di pubblicazione, ecc.) chiamati "riferimenti bibliografici".

Prima regola importante. Prendere sempre nota dei riferimenti bibliografici dei documenti consultati, per sapere esattamente, in fase di stesura, quale dati essenziali identificano il documento utiilzzato nella propria. A tal scopo è utile l'utilizzo di reference manager online come Refworks

Seconda regola importante. Applicare in modo preciso e costante le regole dello stile citazionale che si deve seguire per il proprio ambito disciplinare

Perché citare le fonti? Le fonti vanno citate per fornire la possibilità di reperire il testo originale, mettere a confronto idee e opinioni di diversi autori, documentare l’entità, la natura  e il metodo delle proprie ricerche, rafforzare le argomentazioni esposte nella propria tesi e non commettere plagio

 

Le citazioni possono riguardare:

  • una voce bibliografica riferita a un libro
      • Esempio: Ernst E., Eisenberg D., Pittler MH, et al. The desktop guide to complementary and alternative medicine, Edinburgh, Mosby, 2001.
  • una voce bibliografica riferita a un capitolo di un libro
      • Esempio:  Manlio Pastore Stocchi. La biblioteca del Petrarca, in Storia della cultura veneta. Vol. II, Il Trecento, Vicenza, Neri Pozza, 1976, pp. 536-565.
  • una voce bibliografica riferita agli atti di un convegno
      • Esempio: Giornate lincee sulle biblioteche pubbliche statali (Roma, 21-22 gennaio 1993), Roma, Accademia Nazionale dei Lincei, 1994
      • Esempio: Ereshefsky B., Gewertz N., Francis Lamm YW, et al. Determination of SJW differential metabolism at CYP2D6 and CYP3A4, using dextromethorphan probe methodology. Proceedings of the 39th Meeting of the NCDEU; 2000 Jul 20-21, Boca Raton (FL): P130.
  • una voce bibliografica riferita a un articolo di una rivista. ATTENZIONE: talora i titoli delle riviste citate in una bibliografia sono nella forma abbreviata. Per risalire al titolo completo di una rivista utilizza i siti che forniscono le abbreviazioni e acronimi adottati dai vari editori oppire consulta i repertori presenti tra le banche dati di Ateneo: Ulrich's International Periodicals, oppure JCR - Journal Citation Report
      • Esempio: Wargovich MJ, Woods C, Hollis DM, Zander ME. Herbals, cancer prevention and health, Journal of nutrition, 2001 Nov;131(11 Suppl):3034S-6S.
      • Leung LK, Su Y, Chen R, Zhang Z, Huang Y, Chen ZY. Theaflavins in black tea and catechins in green tea are equally effective antioxidants. J Nutr. 2001 Sep;131(9):2248-51.
  • meno di frequente, una voce bibliografica può anche riferirsi a un sito web, una norma di legge, un video o altri tipi di documenti

 

Alcune guide utili

Azioni sul documento
Share |