Tu sei qui: Home News Editoria Predatoria? Scopri come riconoscerla!
Share |

Editoria Predatoria? Scopri come riconoscerla!

Prima di sottomettere un contributo ad una rivista, è opportuno controllare la qualità e la professionalità dell'editore. E' bene inoltre  verificare dove sono indicizzati i contenuti (banche dati, directory ...) e quanto dichiarato dalle riviste, facendo attenzione ai falsi impact factor!

L'editoria predatoria (Black Open Access) approfitta dei vantaggi dell’ambiente digitale con cui si può facilmente simulare una piattaforma editoriale per invitare i ricercatori, anche mediante attività di mailing diretta, a pubblicare il proprio contributo in riviste prive di credibilità scientifica.

Hai ricevuto una mail da parte di un editore che ti invita a pubblicare la tua tesi su una rivista sconosciuta? Prima di accettare, consulta l'infografica: "Riconoscere l'editoria predatoria", realizzata a cura del Gruppo di supporto per l'Open Access del Sistema Bibliotecario di Ateneo. L'infografica è disponibile anche in lingua inglese: "How to Identify Predatory Publishers".

-----

Sei un dottorando dell'Università e vuoi saperne di più sull'Open Access, Open Data e Scholarly Communication?

Iscriviti alla PhD Educational week on Transferable skills (3 -7 giugno 2019), Area tematica "Professional Development"!  Si parlerà di Scholarly communication e di Open Science.

Per maggiori informazioni sul programma del corso si veda il PHD Educational Week Flyer.

La frequentazione del corso è subordinata all'iscrizione sulla piattaforma Moodle del corso.

Azioni sul documento
Share |